Trekking River Tribe - Escursionismo Parco del Pollino - Giardino Degli Dei Monte Gada Pollinello Dolcedorme

Immagine per
Immagine per
Immagine per
Immagine per
Immagine per
Immagine per
Immagine per
Immagine per
Immagine per
Immagine per

Trekking Escursionismo Hiking - Calabria - Parco del Pollino

Itinerari e percorsi per gruppi trekking ed escursioni - territori del Pollino


Il Parco del Pollino è una zona perfetta, il territorio ideale per fare trekking ed escursionismo!

L’escursionismo è un’attività motoria basata sul camminare nel territorio, sia lungo percorsi (strade, sentieri), anche variamente attrezzati, sia liberamente, al di fuori di percorsi fissi.
Spesso, derivando il termine dalla lingua inglese, viene indicato anche come trekking o hiking.
Il primo termine deriva dal verbo inglese to trek, che significa camminare lentamente o anche fare un lungo viaggio. Il secondo deriva dal verbo inglese to hike, che significa camminare.
Normalmente l’escursionismo si svolge in montagna o comunque in un ambiente naturale, e può essere accompagnato da attività naturalistiche quali il birdwatching, l’osservazione di specie botaniche o anche la visita di monumenti o fenomeni naturali posti lungo il percorso.
Molti escursionisti seguono la filosofia di Leave No Trace (“Non Lasciare Tracce”), ovvero far sì che ogni futuro escursionista non si accorga del passaggio di precedenti persone. Tale filosofia si compone di regole ben precise rispetto a smaltimento dei rifiuti, packaging alimentare e rispetto dell’ambiente.
Proteggiamo la vostra terra. Non Dimenticatevelo!

PERIODO: da Marzo a Novembre

Scopri le escursioni proposte e i pacchetti oltre alle caratteristiche della zona del Pollino, cliccando sui pulsanti qui di seguito.

  • Giardino Degli Dei
  • Monte Pollinello
  • Serra Dolcedorme
  • Monte Gada
  • Borgo Laino - Pollino
  • Dove Siamo

Giardino degli Dei - itinerario escursione trekking Pollino

Partendo da Colle Impiso si raggiungono i Piani di Pollino, dove si apre una vista splendida sulle principali vette che superano i 2000 metri: Monte Pollino, Serra Dolcedorme, S. del Prete, S. delle Ciavole, S. di Crispo. Attraversando i pianori ricchi di fioriture in Primavera si raggiunge un gruppo di Pini Loricati che come sentinelle annunciano l’avvicinamento al Giardino degi Dei, il luogo più magico del Parco.


GIARDINO DEGLI DEI TREKKING - caratteristiche

DIFFICOLTA: Media
PER CHI: Per tutti, bambini, famiglie, giovani e meno giovani, scolaresche, gruppi, associazioni, scout e team building.
LUNGHEZZA: circa 14 km (da loc Colle Impiso, Viggianello)
DURATA: circa 5 ore
DISLIVELLO: 500 mt
DIFFICOLTA: media
PERIODO: tutto l’anno (inverno con le ciaspole)
ETA: per tutti (minorenni solo se autorizzati)
COSTI: chiama e scopri le offerte a te riservate


INCLUSO NEL PREZZO:
guida ufficiale del Parco certificata
transfer
assicurazione
servizio “dog sitter” con area dedicata
accesso aree attrezzate
parcheggio comodo e gratuito
snack

COSA PORTARE:
abbigliamento comodo
scarpe tipo ginnastica o trekking
borraccia
ricambio asciutto
occorrente per la doccia

SERVIZI EXTRA:
servizio fotografico
baby sitter
bar
Tribe Shop

Monte Pollinello - itinerario escursione trekking Pollino

Il Monte Pollinello è uno sperone roccioso del Monte Pollino, a quota 1820, facilmente raggiungibile con un comodo sentiero. Durante l’escursione si incontrano splendidi altipiani, boschi di faggio abitati da rari insetti, dal Picchio nero e dallo Scoiattolo e si raggiunge un costone roccioso che si affaccia sulla Calabria con vista su Morano Calabro, Castrovillari, sui Monti di Orsomarso fino alla Sila e al Mar Jonio. Si incontrano splendidi esemplari di Pino Loricato ultra secolari.
Si ritorna per la stessa via.


MONTE POLLINELLO TREKKING - caratteristiche

DIFFICOLTA: facile
PER CHI: per tutti, bambini, famiglie, giovani e meno giovani, scolaresche, gruppi, associazioni, scout e team building.
LUNGHEZZA: circa 8 km (da loc Colle Impiso, Viggianello)
DURATA: circa 4 ore
DISLIVELLO: 350 mt
DIFFICOLTA: facile
PERIODO: tutto l’anno (inverno con le ciaspole)
ETA: per tutti (minorenni solo se autorizzati)
COSTI: chiama e scopri le offerte a te riservate


INCLUSO NEL PREZZO:
guida ufficiale del Parco certificata
transfer
assicurazione
servizio “dog sitter” con area dedicata
accesso aree attrezzate
parcheggio comodo e gratuito
snack

COSA PORTARE:
abbigliamento comodo
scarpe tipo ginnastica o trekking
borraccia
ricambio asciutto
occorrente per la doccia

SERVIZI EXTRA:
servizio fotografico
baby sitter
bar
Tribe Shop

Serra Dolcedorme - itinerario escursione trekking Pollino

Con i suoi 2267 metri di quota, Serra Dolcedorme è la più alta vetta dell’Appennino Meridionale. Dai Piani di Pollino si presenta come una “dolce che dorme”, mentre dal lato sud si presenta come una montagna aspra e rocciosa. Salendo si incontrano splendide fioriture di specie anche rare, mentre il cielo è frequentato da diverse specie di rapaci, compreso l’Aquila Reale.
Dalla sua vetta il panorama spazia su tutto il sud Italia.


SERRA DOLCEDORME TREKKING - caratteristiche

DIFFICOLTA: impegnativo
PER CHI: per tutti, bambini, famiglie, giovani e meno giovani, scolaresche, gruppi, associazioni, scout e team building.
LUNGHEZZA: circa 16 km (da loc Colle Impiso, Viggianello)
DURATA: circa 7 ore
DISLIVELLO: 700 mt
DIFFICOLTA: facile
PERIODO: tutto l’anno (inverno con le ciaspole)
ETA: per tutti (minorenni solo se autorizzati)
COSTI: chiama e scopri le offerte a te riservate


INCLUSO NEL PREZZO:
guide ufficiale del Parco certificata
transfer
assicurazione
servizio “dog sitter” con area dedicata
accesso aree attrezzate
parcheggio comodo e gratuito
snack

COSA PORTARE:
abbigliamento comodo
scarpe tipo ginnastica o trekking
borraccia
ricambio asciutto
occorrente per la doccia

SERVIZI EXTRA:
servizio fotografico
baby sitter
bar
Tribe Shop

Monte Gada e Grotta del Romito - itinerario escursione trekking Pollino

Uno sguardo tra il Pollino e il Tirreno salendo dalla tranquillissima località di Boccalupo. Si sale verso il rifugio Monte Gada, da qui si sale sulla vetta di Monte Gada (m 1264) e si percorre una piccola cresta calcarea coperta da piccole macchie di faggi e aceri che apre lo sguardo sull’intero massiccio del Pollino, la Valle del Mercure e la Costa Tirrenica del Golfo di Policastro. Si scende sul caratteristico altipiano di Molarrieto e si ritorna a Boccalupo. Al termine si può raggiungere il sito preistorico della Grotta del Romito.


MONTE GADA TREKKING - caratteristiche

DIFFICOLTA: media
PER CHI: per tutti, bambini, famiglie, giovani e meno giovani, scolaresche, gruppi, associazioni, scout e team building.
LUNGHEZZA: circa 10 km (da loc Colle Impiso, Viggianello)
DURATA: circa 5 ore
DISLIVELLO: 450 mt
DIFFICOLTA: facile
PERIODO: tutto l’anno (inverno con le ciaspole)
ETA: per tutti (minorenni solo se autorizzati)
COSTI: chiama e scopri le offerte a te riservate


INCLUSO NEL PREZZO:
guida ufficiale del Parco certificata
transfer
assicurazione
servizio “dog sitter” con area dedicata
accesso aree attrezzate
parcheggio comodo e gratuito
snack

COSA PORTARE:
abbigliamento comodo
scarpe tipo ginnastica o trekking
borraccia
ricambio asciutto
occorrente per la doccia

SERVIZI EXTRA:
servizio fotografico
baby sitter
bar
Tribe Shop

Borgo Laino, il Fiume Lao e il Territorio del Pollino

L’Olimpo Naturale
Agli Achei delle antiche colonie joniche della magna Grecia doveva apparire dalla costa un po’ come l’Olimpo della madrepatria, con quella sua maestosa sagoma che unisce il cielo alla terra, dimora degli dei che popolavano quel loro affascinante mondo mitologico. Pare, infatti, almeno secondo alcuni studiosi, che furono proprio gli Achei di Sibari a dare al Massiccio del Pollino il suo nome, da “Mons Apollineum”, Monte di Apollo, proprio perché elessero il nostro gigante montuoso come dimora di uno fra gli dei più amati e significativi, come il figlio di Zeus, Apollo. Ed è a sua volta che dal Massiccio del Pollino, di cui fanno parte diverse vette sopra i 2000 mt. che deriva il nome “Parco Nazionale del Pollino”, con i suoi 192 mila ettari di estensione è il parco nazionale più grande d’Italia.

Dal punto di vista preistorico, all’interno del parco, vi è la Grotta del Romito al cui interno vi è un’incisione rupestre lunga circa un metro raffigurante un bovide e datata all’incirca 10800 anni avanti Cristo.

Bellezza Naturale
Il Pollino è uno scrigno d’incredibili bellezze naturalistiche e grandi contrasti paesaggistici che lo rendono uno dei parchi più interessanti e straordinari d’Europa, una perla naturalistica incastonata nel cuore del Mediterraneo che abbraccia due regioni, Calabria e Basilicata. Il Parco è ricchissimo di fiumi, cascate, sorgenti e laghetti che lo trasformano in un vero regno dell’acqua che rende tutto il territorio una vera esplosione di verde, con specie arboree anche molto rare, fra le quali il millenario Pino Loricato.

Attività
Il Pollino, per la sua natura geologica viste le numerose voragini che precipitano nelle viscere della terra, attira anche gli amanti della speleologia, nonché tutti gli appassionati degli sport da praticare all’aria aperta. Infatti visti gli splendidi e maestosi scenari naturalistici vi è la possibilità’ di cimentarsi in avventure adrenaliniche quali il rafting, canyoning, kayak, mountain bike oppure momenti rilassanti a contatto con la natura incontaminata praticando trekking, passeggiate immersi nella natura o yoga.

Fiume Lao
Il fiume Lao nasce in Basilicata nel Parco Nazionale del Pollino su Serra del Prete, altura del Massiccio del Pollino ad oltre 2.000m di quota, nel territorio di Viggianello (PZ).
Deve il suo nome all'antica colonia greca di Laos, polis della Magna Grecia.
Nel territorio lucano ha la denominazione di fiume Mercure, e percorre la parte centro-meridionale della Valle del Mercure. Entrato in territorio calabrese presso i centri di Laino Borgo e Laino Castello accoglie le acque degli affluenti Battendiero e Jannello, mutando qui il nome in Lao.
Da Laino Borgo fino a Papasidero, il fiume Lao è uno spettacolo naturale mozzafiato.
In quanto si attraversano le “Gole del Lao”, il canyon in alcuni tratti lungo fino a 11km e altro circa 300mt regala un panorama davvero incredibile, il tutto arricchito, da cascate d’acqua, da una vegetazione rigogliosa, da una flora abbastanza variegata e inoltre in alcuni punti del canyon vi è possibile vedere dei fossili marini sulle pareti rocciose.
Il fiume Lao è navigabile per circa 38 km nella parte che va da Laino Borgo alle Grotte del Romito in località Campicello. Attraversa il tratto più emozionante con un imponente canyon roccioso, mentre nel tratto che va da località Campicello fino a Papasidero racchiude allo stesso modo un’estrema bellezza vista la rigogliosa natura che fa da cornice al fiume Lao, il tutto è comunque arricchito da cascate, corsi d’acqua laterali a pioggia quasi fossero una dolce melodia ad accompagnarti, fossili, grotte, ponti di legno, e tanto altro, totalmente immersi nella natura in uno scenario meraviglioso.

Dove Siamo - La Base River Tribe - Avventura sul Fiume Lao

RIVER TRIBE ASD
Località San primo, 35
87014 Laino Borgo (CS) - Italia



COORDINATE GPS
39.970600,15.988547

Dai un'occhiata a tutti i PACCHETTI cliccando in alto sui pulsanti relativi alle singole proposte!

Info & Prenotazioni
+39 339 2101457
+39 331 9210618
info@rivertribe.it
Info & Prenotazioni
+39 339 2101457
+39 331 9210618
info@rivertribe.it

Richiedi informazioni

Sesso

(Leggi)
Campi obbligatori
 

River Tribe - Gallery Completa