Weekend Romantico al Castello di Pavia - Lombardia

Immagine per Camera Matrimoniale
Immagine per Piscina interna
Immagine per Esterno del Castello
Immagine per Una delle sale interne del Castello
Immagine per Cortiletto
Immagine per Una sala del castello
Immagine per Ristorante del Castello
Immagine per Una sala del castello
Immagine per Camera Matrimoniale
Immagine per Esterno del Castello
Immagine per Appartamento Principesco
Immagine per Camera Matrimoniale
Immagine per Una sala del Castello
  • La Storia
  • La Struttura
  • Il Ristorante
  • La Piscina
  • La Palestra
  • Il Parco
  • Le offerte
  • Dove si trova

LA STORIA

Il Castello racconta, nelle forme della pianta rettangolare con le quattro torri merlate angolari, la frequente architettura dei castelli quattrocenteschi in Lombardia. Gli ambienti, sapientemente restituiti all’originale sfarzo, sono eleganti e regali, consentono un tuffo nella storia. A cominciare dal cortiletto interno, quadrato, di modeste dimensioni, custode di un antico pozzo in pietra e di suggestivi affreschi, alla galleria delle armi con volta a crociera, alle sale dei cigni, dei fiori, delle dame, alla biblioteca, allo studiolo delle foglie, tutto parla il linguaggio della storia nelle sue espressioni di piacevolezza.

 

Il Castello di San Gaudenzio fa oggi parte dell'Associazione Dimore Storiche Italiane (ADSI)

LA STRUTTURA

Il castello rappresenta un’ottima soluzione per vacanze e weekend di differente tipologia, offrendo ai propri clienti un panorama vastissimo di offerte e pacchetti speciali, ma anche alcuni eventi di grande spessore.

Sono disponibili diverse soluzioni: camera singola, doppia, matrimoniale, appartamento lussuoso con salotto delle assi, appartamento principesco in stile barocco-arabesco, appartamento della torre (su due piani). Le 45 camere dell’hotel, rimandano, negli arredi e nei colori, agli interni cinque-seicenteschi. Dodici stanze sono al piano superiore del castello, dove si trova anche la suite ricavata dall’antica camera da letto padronale.

L'Appartamento Principesco custodisce un mobilio massiccio, con un grande armadio che occupa quasi l’intera parete. I comodini sono vecchi inginocchiatoi restaurati. Sovrasta il letto un grande drappo blu, dipinto, mentre nell’angolo a sud est c'è il bel camino decorato con nodi d’amore e ghirlanda sulla cappa, girali stilizzati sui fianchi. Nodi e festoni ornano anche i rettangoli lignei sulle porte. In questa suite, il 28 gennaio 2003 ha alloggiato Re Carlo Gustavo di Svezia e il 9 dicembre 1815 vi ebbe i natali l’ingegnere Severino Grattoni, autore del traforo del Frejus. Curiosità che aumentano il fascino e l’incanto del luogo.

Anche le stanze al pian terreno, ricavate nei locali più recentemente ristrutturati, sono addobbate con orditi pregiati e affacciano sul lussureggiante giardino all’italiana che mostra, in bella vista, una maestosa fontana barocca.

IL RISTORANTE

Le sale del ristorante sono ospitate nel “rustico”
, il cui porticato era anticamente utilizzato per il ricovero delle carrozze mentre, nei locali al piano superiore, si conservavano grano e foraggi.

L'opera di restauro degli interni, attenta al rispetto dei materiali esistenti, ha posto in evidenza un suggestivo soffitto con le massicce travi a vista. Eleganza e tradizione si fondono, dunque, nella bella sala al pian terreno e nell’ampio salone dei banchetti che possono ospitare, rispettivamente, fino a 130 e 150 commensali. I tavoli sono approntati con tovaglie, porcellane e argenti, in perfetta armonia con lo stile del luogo.

La cucina si avvale della competenza di chef qualificati che propongono ricette legate alle stagioni e al territorio, ponendo in primo piano la qualità degli ingredienti.

RELAX IN PISCINA

Un solarium elegante e raffinato circonda la piscina in sintonia con lo stile dell'hotel. I toni caldi del legno scelto per gli arredi bene si armonizzano alle ceramiche dai colori neutri dove macchie d'azzurro disegnano delfini e conchiglie.
Luogo di relax e benessere che può essere vissuto sia nella bella stagione come in quella invernale.
WELLNESS IN PALESTRA

Uno spazio realizzato con materiali naturali dai toni chiari e rilassanti, un grande specchio ne amplifica la luminosità, ospita la palestra. Attrezzata con macchine multifunzione, tapis roulant, cyclette di ultima generazione e stepper. Dove il piacere di tenersi in forma diventa un'opportunità irrinunciabile. 

IL PARCO

Un parco rigoglioso e un giardino rinascimentale: Scenario evocativo e romantico, preludio di quiete e riservatezza, il parco custodisce il castello come in uno scrigno verde e multiforme.
Lo separa dal resto del villaggio e dalla sconfinata campagna intorno. Alla maniera dei più suggestivi giardini rinascimentali, vi si trovano statue, una pergola e un tempietto, sempre immersi nella vegetazione e sempre allusivi alla natura e ai suoi frutti. E se il tempio vagamente palladiano, formato da sei colonne doriche sulle quali si abbarbica l'esotica Clematis, arricchito da sedili all'interno, invita al riposo e alla meditazione, la pergola sorretta da colonne in marmo di Vicenza e coperta da un tetto piatto in legno, rimanda a svaghi ricreativi, verdissimo d'estate e scarlatto d'autunno.

Sempre, passeggiare nel parco, respirarne gli umori, si trasforma in un'impareggiabile camminata tra le tinte delle stagioni e anticipa le mille piacevolezze che la struttura riserva al suo interno.
 

LE OFFERTE

La proposta più allettante ed interessante è il pacchetto “Weekend Romantico”, comprendente una cena a lume di candela a castello, il pernottamento, la prima colazione. É compreso nel prezzo anche l’utilizzo della palestra interna al castello e della piscina coperta riscaldata (con solarium).

Scopri tutti i pacchetti del castello in fondo a questa pagina!

COME ARRIVARE

Dall'autostrada Milano-Mare A7 Milano-Genova: all'uscita di Casei Gerola, svoltare a sinistra per Voghera, continuando ancora per Voghera anche alla prima rotonda; poco dopo, all'ingresso della seconda rotonda, svoltare a sinistra, indicazione Silvano Pietra, proseguire per 4 Km seguendo la strada provinciale 12, attraversando l'abitato di Silvano Pietra e, dopo 2 Km, di Corana; continuare lungo la strada provinciale 12 per 4 Km fino a raggiungere l'incrocio che conduce verso il centro di Cervesina, svoltare a destra seguendo le frecce marroni del castello. Proseguire lungo la strada per Cervesina di Sinistra (Strada Provinciale n. 23) per 1,5 Km, infine svoltare ancora a destra all'incrocio; seguire, per 1 Km, la strada che vi porterà direttamente al castello.

Dall'autostrada Torino-Piacenza-Brescia (A21): al casello di Voghera, entrare in tangenziale direzione Casteggio, alla seconda uscita seguire le indicazioni per Cervesina; attraversate l'abitato di Oriolo proseguendo per 1,7 Km lungo la strada per Cervesina di Sinistra (Strada Provinciale n. 23), quindi svoltate a sinistra all'incrocio che vi porterà, dopo 1 Km, alla frazione di San Gaudenzio, dove è situato il castello



CONTATTACI PER INFO E PREVENTIVI PERSONALIZZATI!!



Info & Prenotazioni:
+39 335 6033075
manolo@enjoytoz.it

Richiedi informazioni

Sesso

(Leggi)
Campi obbligatori
 

Castello di Pavia

Tutti gli altri castelli romantici


Rimani aggiornato

Iscriviti
alla newsletter

Nessun evento.
Nessun evento.
facebookfans